Visioni urbane e proposte progettuali per la rigenerazione urbana.

Angolazioni Urbane: verso un’opera collettiva.
Progetto dedicato all’arte pubblica, realizzato dall’Assessorato alle Politiche giovanili e pace del Comune di Venezia in collaborazione con l’associazione culturale “LiveOutsideinVEnice”.

Venezia – Casablanca – Thessaloniki

ALLA XV BIENNALE DEI GIOVANI ARTISTI DELL’EUROPA E DEL MEDITERRANEO
Salonicco, 6 ottobre – 6 novembre 2011

Nato nel 2008, il progetto è stato successivamente concepito come percorso di avvicinamento alla XV Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo (BJCEM), inaugurata a Salonicco il 6 ottobre e che proseguirà fino al 6 novembre 2011, attraverso l’esecuzione di un’opera collettiva compiuta da un gruppo di autori e curatori nell’area di Porto Marghera a Venezia.

Sei artisti – Videotrope (Roberto Sartor e Matteo Stocco), Neill Kidgell, Valentina Ciarapica e Claudia Rossini, Giulia Filippi – coordinati dal collettivo Tri.P Group (Alessandro Bellinato, Alvise Giacomazzi e Carlo Tinti)”, hanno individuato quattro aree nelle quali progettare e realizzare interventi low budget per migliorare l’ambiente urbano e per stabilire una connessione con chi vive/attraversa quei luoghi.

Partendo dal presupposto che l’attività dell’architettura urbana è condizionata da una miriade di aspetti di natura spaziale, politica e socioeconomica, come pure dal loro impatto sulla percezione che l’individuo ha dell’ambiente edificato, il progetto ha inteso promuovere e – verosimilmente, testare nel concreto – un metodo operativo di riqualificazione urbana aperta, in divenire ed intensamente partecipativa.

Si tratta di una indagine multidisciplinare riferita ad un’area urbana circoscritta (via della Libertà ed aree limitrofe) compiuta dagli artisti in stretta collaborazione con curatori, architetti, urbanisti, gruppo responsabile del progetto ed il pubblico in generale, finalizzata alla realizzazione di un prodotto artistico eterogeneo di carattere tangibile e/o virtuale.
Il prodotto artistico così realizzato è divenuto lo strumento principale per la formulazione di visioni urbane e proposte progettuali per la rigenerazione urbana del luogo attraverso elementi di arredo urbano concepiti secondo il principio di low budget.

Il percorso ha avuto ina serie di tappe di avvicinamento alla XV Biennale dell’Europa e del Mediterraneo con il coinvolgimento di diversi artisti e curatori. Dopo le prime indagini all’interno dell’area di Porto Marghera, il gruppo di giovani artisti veneziani ha coordinato le proprie attività da una parte con la città di Casablanca e l’associazione Casamémoire, dall’altra con il gruppo di artisti e curatori scelti dall’Arci per il progetto La Ville Ouverte, realizzato a Viterbo e focalizzato sempre sulla città di Casablanca e sui cambiamenti urbani che la riguardano. La prima tappa condivisa si è svolta quindi a Casablanca dal 15 al 21 aprile 2011, dove si sono incrociate le attività delle Giornate del patrimonio realizzate da Casamémoire, de La Ville Ouverte workshop di Arci Viterbo e Angolazioni Urbane con il workshop Interferenze.
A giugno il gruppo di artisti veneziani ha realizzato i propri interventi di arte pubblica a Porto Marghera e si è confrontato con esperti e architetti nel workshop Interferenze # 02.
A settembre, infine, è stato realizzato Waiting for Thessaloniki, workshop conclusivo del progetto e preparatorio alla biennale di Salonicco. Nelle giornate del 26 e 27 sono state realizzate una serie di esplorazioni urbane con paesaggi sonori a Porto Marghera e una tavola rotonda a Forte Marghera incrociando nuovamente i percorsi di Casablanca e dell’Arci: gli artisti Younes e Zouheir Atbane hanno presentato la loro performance Attemptend similar action e l’Arci il percorso de La Ville Ouverte proseguito a Viterbo.

Dal 5 all’8 ottobre due degli artisti che hanno realizzato gli interventi a Porto Marghera, Giulia Filippi e Matteo Stocco, parteciperanno alla biennale di Salonicco presentando l’opera collettiva realizzata.
Un grande tavolo propone la visualizzazione di tutti gli interventi attraverso video, fotografie, contributi sonori e una grande mappa dell’area in cui sono focalizzati i luoghi oggetto d’indagine.

Per maggiori informazioni visita il sito Angolazioni Urbane

Annunci

Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...