The Urban Observatory

The Urban Observatory è una piattaforma di osservazione della città europea contemporanea.

Da una parte si presenta come uno spazio di progettazione partecipata
sulla città di Milano, per creare – attraverso forze multidisciplinari – un metodo progettuale che consenta di sviluppare e concretizzare alcune proposte per migliorare, riqualificare e rivitalizzare gli spazi collettivi della città.
Si persegue quindi una filosofia partecipativa, che prende le distanza dall’approccio
top-down e da quello puramente bottom-up, connettendo idee di progetto da parte del designer e opinioni, consigli, suggerimeti, critiche ecc. da parte di abitanti della città, city-users, professionisti del settore e chiunque abbia la condivisa volontà ed energia di pensare la città di oggi e di domani.
Si focalizzerà l’attenzione su 4 piazze del centro milanese (ad oggi abbandonate, senza identità o convertite a parcheggio): spazio tra via Porlezza e via GiuliniVicolo S.Maria alla Porta, Piazza Borromeo e Piazza Mentana.La volontà è quella di seguire l’onda progressista che sta investendo l’Europa in piena attività nell’impegno internazionale di aumentare la qualità urbana e quindi rendere le città più vivibili ed umane.Un impegno che qui si vuole declinare al caso milanese, ricco di forze creative e attive dal basso (ma poco dialoganti con i progetti istituzionali) cercando quel prezioso equilibrio tra città sociale e città materiale.
Dall’altra si vuole presentare uno scorcio della frizzante situazione internazionale segnalando una serie di progetti portatori di innovazione urbana (sviluppati nei campi dell’urbanistica, del design, dell’architettura in collaborazione con le scienze umane) menzionati in particolare per la sapiente capacità di relazionare fortemente luoghi e persone, partendo da esigenze locali specifiche e da elementi del paesaggio urbano esistente.

Sperando che questo osservatorio possa diventare un attivo tavolo progettuale per la nostra città e che ne possa essere un piccolo motore di energie creative, lascio a voi la parola! Lasciate pure commenti opinioni o critiche, cosicché le proposte progettuali potranno evolvere migliorandosi e diventando possibilità concrete con forti radici nel territorio…e magari un giorno diventare realtà!
Nel frattempo date un’occhiata a cosa succede nel resto del mondo, vi sarà sicuramente d’ispirazione e incoraggiamento a migliorare la città e la vita urbana.
Enjoy!

Evelyn Leveghi


 

Annunci

4 thoughts on “The Urban Observatory

    • La ringrazio moltissimo, mi fa veramente piacere.
      Io invece sto seguendo con grande interesse le vostre iniziative a Roma, complimenti a voi. State concretamente ponendo le basi per un nuovo clima culturale, frizzante e altamente propositivo. È talmente percepibile la vostra dedizione e passione che, condividendola, mi ha portato a valutare un periodo di lavoro/ricerca/studio a Roma. Spero in tal caso ci possa essere occasione di avere un confronto su questi delicati e importanti temi urbani.

  1. Temo di avere cancellato quello che avevo già scritto. Dicevo che trovo interessante le iniziative, mi sembra che oggi sia solo questo il modo di affrontare il tema della città, dagli spazi pubblici alle aiuole attorno agli alberi di una strada. Di ciò nel mio piccolo mi occupo da un paio di anni curando ogni martedì una micro rubrica settimanale dedicata all’urbanistica architettura e dintorni, sulle pagine de Il Resto del Carlino Modena. Anche a Modena, per fortuna c’è un certo movimento di idee e di voglia di operare in concreto, fra un gruppo di architetti artisti designers scrittori poeti operatori di vari settori e cittadini comuni, che già qualcosa ha fatto e che sta in questo periodo organizzandosi per mettere giù ipotesi e proposte che possano calarsi nella realtà urbana. Sarebbe bello rimanere in contatto, scambiarsi opinioni e confrontarsi! Intanto grazie dell’attenzione, giovanni capucci

    • Gentile Giovanni, piacere di conoscerLa e grazie a Lei per il suo intervento. Mi fa molto piacere che anche nella realtà modenese vi sia un buon fermento di idee progettuali in tema urbano e, soprattutto, che sia un fenomeno trasversale a più campi. Trovo sia un segno di avanzamento verso una prospettiva intersettoriale, aperta, di condivisione di saperi ed esperienze, di valorizzazione di expertise diffusa. Detto ciò mi farebbe veramente piacere approfondire il caso di Modena e perciò sono a disposizione, molto volentieri, per uno scambio di pensieri ed opinioni! Per comodità ci si può tenere in contatto via mail, la mia è evelyn_leveghi[at]yahoo.it. Spero a presto, un cordiale saluto, Evelyn Leveghi

Tu cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...