Pianificazione urbana partecipata

Il corso di perfezionamento post-lauream Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile affronta le questioni di fondo che hanno indotto i governi locali, nazionali e l’Unione europea a modificare i modi di intendere e formulare le politiche pubbliche in diversi campi, dalla pianificazione urbana e ambientale, allo sviluppo locale, alla fornitura dei servizi sociali e più in generale l’approccio al perseguimento di più elevati, e più equamente distribuiti, livelli di qualità della vitaContinua a leggere

Far emergere i segni che la città assorbe.

Officine Marcovaldo è un progetto multidisciplinare che punta all’osservazione, alla ricerca e al miglioramento della comunicazione e della cultura all’interno del tessuto urbano.
Pensiamo che un intervento contestuale e allo stesso tempo innovativo e creativo sia indice della crescita e del miglioramento di una città e possa trasformare il cittadino in “attivo abitatore”.
Continua a leggere

By the city, For the city. New York.

Urban Design Week è un nuovo festival pubblico creato per coinvolgere i newyorkesi nelle affascinanti e complesse questioni che riguardano la sfera pubblica e per celebrare il paesaggio urbano, marciapiedi e spazi pubblici, cuore della vita urbana.

Continua a leggere

La ville molle. Esperire la superficie urbana.

Con questa installazione nella città di Bourges, lo studio RAUM si è aggiudicato il premio “COAL art et environnement” 2011. La Ville Molle altro non è che il tentativo di riflettere e far riflettere sulle modificazioni che interessano le città in cui viviamo. Il loro adattarsi, modificando ‘naturalmente’ il panorama urbano e il paesaggio architettonico. Anche con il deterioramento.

Continua a leggere

Biennale dell’urbanistica. Popoli, economie e luoghi.

Smart planning per le città gateway in Europa. Connettere popoli, economie e luoghi.

Continua a leggere

Mobilità alternativa e qualità della vita urbana.

Promossa dalla Commissione Europea, la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, “In città senza la mia auto” si svolge dal 16 al 22 settembre 2011 e negli anni è diventato un appuntamento internazionale che ha l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta, o con mezzi pubblici.

Continua a leggere

Raumlabor. Pratiche urbane alternative.

“Siamo spesso bloccati da immaginari preconcetti e prospettive preselezionate. L’architettura sembra sempre ripetere se stessa. Non c’è visione del futuro, rimangono solo i sentimenti. Una volta esisteva qualcosa di simile ad una visione. C’erano persone che discutevano sulle grandi questioni. Ora c’è un solo del sentimento a ricordare questi tempi, tra il desiderio e la malinconia. Quest’era ormai è conclusa. Qui è dove comincia il nostro lavoro”.

RaumlaborBerlin
[Francesco Apuzzo, Markus Bader, Benjamin Foerster-Baldenius,Andrea Hofmannn, Jan Liesegang, Christof Mayer, Matthias Rick, Axel Timm]

Continua a leggere

Ricerca e sperimentazione per Milano.

Milano. Impianti diversi del tessuto urbano.

Studiare e progettare lo spazio contemporaneo a partire da una riflessione sulle sue prestazioni architettoniche è l’obiettivo di Laboratorio Permanente, che fonda il suo lavoro sulla sinergia tra esperienza professionale e ricerca universitaria.

Continua a leggere

Paesaggio urbano mutevole. Un progetto di suolo site-specific.

La nostra idea per piazza Fontana è il progetto di un suolo, la costruzione di un paesaggio, capace di accogliere, rispondere e amplificare, con le sue articolazioni, alle esigenze mutevoli e complesse di coloro che ne usufruiranno. Il progetto nasce, infatti, dalla volontà di creare uno spazio che induca a modalità di uso diverse e non programmate, dalla volontà, quindi, di realizzare un luogo complesso, unitario nell’identità e molteplice nell’uso.

Continua a leggere

Cittalia. Riqualificazione partecipata.

La fondazione “Cittalia – Centro europeo di studi e ricerche per i comuni e le città” è la struttura dell’Anci dedicata agli studi e alle ricerche. La sua missione è accompagnare le città e i comuni italiani nel confronto con le sfide poste dalla trasformazione della società e dell’economia.

Continua a leggere

Città e cultura a 360°. Spazi pubblici e cinema.

“La traccia di Milano Film Festival è stata inaugurata quindici anni fa con un obiettivo speciale: un festival di cinema può essere anche un mezzo di riscoperta degli spazi pubblici rivelando l’inesauribile capacità della città a farsi luogo idoneo per la diffusione della cultura”
[Beniamino Saibene e Lorenzo Castellini,esterni]

La citazione è tratta La Voce. Leggi l’articolo completo.

Riguardo al Milano Film Festival 2011 si segnala un articolo interessante sul sito di Domus.

Corpi Urbani. Urban Bodies.

“L’arte può e deve rappresentare un valore aggiunto nei processi di trasformazione urbana in corso.”

Continua a leggere

Lo spazio pubblico come motore della trasformazione

« Ogni giorno passeggiamo per le strade, attraversiamo piazze, ci fermiamo in parchi e giardini senza essere consapevoli dell’importanza del design di quello spazio, o di quello dello „spazio pubblico“. »

Frederica Rijkenberg
Studio B+B Amsterdam

Continua a leggere

Frammenti di città perfetta

«Alle volte mi basta uno scorcio
che s’apre nel bel mezzo d’un paesaggio incongruo,
un affiorare di luci nella nebbia,
il dialogo di due passanti che s’incontrano nel viavai,
per pensare che partendo di lì
metterò assieme pezzo a pezzo la città perfetta,
fatta di frammenti mescolati col resto,
d’istanti separati da intervalli,
di segnali che uno manda e non sa chi li raccoglie».


Italo Calvino da
Le città invisibili

“Surface”. Esplorazioni. Uomo e Superficie

Come apparirebbe il mondo se osservato da sotto i nostri piedi?

SURFACE è un film sperimentale che esplora il viaggio emozionale da una prospettiva urbana sotterranea. Questa sinfonia urbana trasforma le azioni umane e gli oggetti della strada in suoni che compongono armoniosamente audio e composizione visuale. Il film enfatizza l’idea del punto di contatto, identità umana e la nozione di impronte dinamiche.

SURFACE fa parte di UND-VIS, un progetto di tesi della MFA Design and Technology, Parsons The New School for Design.

Ulteriori informazioni su:
surfacefilm.com