Ricerca e sperimentazione per Milano.

Milano. Impianti diversi del tessuto urbano.

Studiare e progettare lo spazio contemporaneo a partire da una riflessione sulle sue prestazioni architettoniche è l’obiettivo di Laboratorio Permanente, che fonda il suo lavoro sulla sinergia tra esperienza professionale e ricerca universitaria.

Continua a leggere

Annunci

La riscossa delle superfici esperibili. Il 2D diventa 3D.

“My work is created in a reaction to what we readily encounter in our lives, sidewalks and doorways, building and bricks. I’m just connecting the dots differently to make my own picture. Others need to see that they can create too, connecting their own dots, in their own places.”
[Aakash Nihalani]

CriticalCity Upload a Trento.

Un gioco per riappropriarsi degli spazi e del proprio ambiente urbano.
Il sito “che ti fa fare le cose che non hai mai fatto” e che soprattuto ti invita ad uscire di casa, a non restare sempre davanti alla tastiera. Un progetto a metà strada tra una Community dedicata ai Flashmob e un social Network.

[articolo completo su Trentoblog]

Crown Fountain: superfici ludiche a Chicago

Una fontana è il ricordo della natura, del meraviglioso suono di un torrente di montagna trasportato in città. Per me fontana non significa un grande getto d’acqua. E’ soprattutto umidità, l’origine della vita.
                           – Jaume Plensa

Due volumi in vetrocemento + LED e una superficie in granito nero. L’acqua, sgorga da una fessura nei primi e ricopre la seconda. Ed il gioco è fatto: uno spazio pubblico semplice nella costituzione, ludico, innovativo, unico e riconoscibile. Un progetto che sta tra la public art, l’architettura, il design ed il paesaggio, un progetto che funziona: è luogo di ritrovo di adulti e bambini, d’estate e d’inverno. Un successo.

Continua a leggere

CriticalCity. Riscoprire il territorio divertendosi.

«CriticalCity è una piattaforma di riqualificazione ludica e partecipata.
CriticalCity parte dalle reti esistenti (e invisibili) di cittadini e attivisti e moltiplica il loro impatto sull’ambiente urbano proponendo una serie di progetti creativi per il territorio – cosa fare – le indicazioni sui nodi urbani che richiedono un intervento – dove agire – e un ambiente competitivo e ludico in grado di spingere all’azione – perchè agire.»

CriticalCity Upload: il gioco che ti fa fare le cose che non hai mai fatto!
a Milano e non solo… La città diventa un grande gioco.
Continua a leggere

Città e cultura a 360°. Spazi pubblici e cinema.

“La traccia di Milano Film Festival è stata inaugurata quindici anni fa con un obiettivo speciale: un festival di cinema può essere anche un mezzo di riscoperta degli spazi pubblici rivelando l’inesauribile capacità della città a farsi luogo idoneo per la diffusione della cultura”
[Beniamino Saibene e Lorenzo Castellini,esterni]

La citazione è tratta La Voce. Leggi l’articolo completo.

Riguardo al Milano Film Festival 2011 si segnala un articolo interessante sul sito di Domus.

Corpi Urbani. Urban Bodies.

“L’arte può e deve rappresentare un valore aggiunto nei processi di trasformazione urbana in corso.”

Continua a leggere

si torna a giocare in strada!

“vedere giocare a calcio è un modo straordinario per capire se un luogo è veramente pubblico, cioè aperto a qualsiasi uso e dunque imprevedibile. Vorrei organizzare con Francesco Carofiglio un grande torneo di calcio di strada nei sagrati, nelle piazze, negli slarghi, nei giardini di Milano. Come una volta. Le porte sono zaini, maglioni, sassi, bottiglie e magari qualche riga di gesso. Bim bum bam e si fanno le squadre. Palla di plastica che a volte vola tra le macchine.”

[Stefano Boeri]

Continua a leggere

“Surface”. Esplorazioni. Uomo e Superficie

Come apparirebbe il mondo se osservato da sotto i nostri piedi?

SURFACE è un film sperimentale che esplora il viaggio emozionale da una prospettiva urbana sotterranea. Questa sinfonia urbana trasforma le azioni umane e gli oggetti della strada in suoni che compongono armoniosamente audio e composizione visuale. Il film enfatizza l’idea del punto di contatto, identità umana e la nozione di impronte dinamiche.

SURFACE fa parte di UND-VIS, un progetto di tesi della MFA Design and Technology, Parsons The New School for Design.

Ulteriori informazioni su:
surfacefilm.com

Tra città e mare. Spazio pubblico in Israele.

by Derman Verbakel Architecture_Israele

On the Way to the Sea trasforma lo spazio che collega la città al mare in un luogo a sé stante, con una sua identità, non è un mero luogo di passaggio.
Una serie di strutture a cornice, posizionate con cura tra il limite della città e il litorale, ospitano una serie di pubbliche attività, creando un nuovo uso per questo spazio di transizione. L’installazione invita abitanti e passanti a intervenire e creare opportunità per eventi e usi inaspettati sfruttando degli elementi integrati nei frame.
Nello spazio che divide la città dal mare il progetto incoraggia e stimola interazioni collettive e individuali che vanno dagli eventi urbani ad attività legate alla spiaggia.

http://deve-arc.com/home.html

http://europaconcorsi.com/projects/144759-On-the-Way-to-the-Sea